UniStem sostiene la petizione delle famiglie SMA

Il Centro di Ricerca sulle Cellule Staminali dell’Università degli Studi di Milano – UniStem interviene a favore della petizione lanciata a Stamina da parte delle Famiglie SMA dopo l’esclusione della SMA1 dalla sperimentazione.

Il centro universitario, invitando tutti a firmare la petizione, coglie l’occasione per commentare l’intera vicenda Stamina:

Un appello che nasce dal disagio di famiglie e pazienti che in questi mesi hanno visto troppo spesso “sul palco” anche malati piccoli e fragili e non sopporta l’uso senza risposte concrete della sofferenza altrui.

 

Ci permettiamo dunque di accompagnare questo invito con un rispettoso commento, che vuole essere vicino al dolore e all’offesa intellettuale e morale che vengono ulteriormente inferti a una comunità già gravata da pesanti sofferenze, attraverso la scandalosa vicenda della “sperimentazione Stamina”. Tutto questo nell’indifferenza di chi dovrebbe tutelare da abusi e inganni, come prevede la Costituzione.

 

La loro lezione di dignità deve continuare a essere uno stimolo per gli scienziati, i ricercatori e gli intellettuali che si sono espressi e che si esprimeranno sulla vicenda, spiegando alle istituzioni e ai cittadini tutto quello che oggi c’e’ da sapere. Che non esiste nessun “metodo” Stamina, nessuna “terapia” Stamina, nessuna “innovazione” Stamina, nessuna compassione nel somministrare preparati ignoti, non verificati, privi di presupposto scientifico e clinico, gravati da frodi e plagio di artefatti sperimentali. Che vi sono state inqualificabili tolleranze e responsabilita’ politiche, la perdurante incapacita’ di distinguere tra medicina e ciarlataneria, inguardabili sentenze, brutale disinformazione di massa, pratiche illegali e non mediche perpetuate nelle corsie degli ospedali pubblici italiani, vergognoso impiego di soldi pubblici, a maggior ragione a fronte delle tante necessità in tema di assistenza sanitaria e salute. Sappiamo anche che la ricerca di cure per le tante malattie umane è continua in tutto il mondo e che la garanzia piu’ importante che essa puo’ offrire sta proprio nella assidua ricerca, oltre che nella visibilita’ e nella verificabilita’ delle prove che da essa potranno emergere, lontano da proclami e da fuorvianti o roboanti annunci di avvii di sperimentazioni cliniche che, in un campo come quello delle staminali, altro non fanno che “far desumere che”, prima del tempo, prima delle prove.

 

Oggi è importante leggere la petizione delle Famiglie SMA e aggiungere la nostra firma. Ne hanno bisogno loro, ne abbiamo bisogno tutti.

 

Commenti

commento/i