Se Infascelli fosse Professore all’estero?

Qua in Danimarca, quando si parla di frode scientifica, viene in mente subito il caso di Milena Penkowa: una famosa neuroscienziata che è stata condannata per aver falsificato numerosi lavori, dalla tesi di dottorato a 15 dei 79 lavori posti sotto esame. La Penkowa è stata messa sotto procedimento per la revoca del titolo di dottorato, e ha perso il proprio posto da Professore all’Università di Copenhagen oltre ad essere stata condannata con la condizionale da un tribunale. La risposta al titolo di questo articolo potrebbe essere già questa. Il caso Infascelli, che ha il merito di aver portato per l’ennesima volta la ricerca...

La Gran Bretagna alla guida della Medicina di Prec...

È il Festival of Genomics di Londra a dare la misura di quanto molti paesi stiano facendo passi da gigante per portare le ultime tecnologie e scoperte della Genomica nella pratica clinica di tutti i giorni. Non è un caso che sia a Londra, in Gran Bretagna che ha creato il progetto “Genomics England” come parte integrante di una rivoluzione del Sistema Sanitario Nazionale. Il Ministro per le Scienze della Vita, George Freeman, ha dichiarato “Il giorno in cui apriremo lo Champagne sarà il giorno in cui un nostro paziente, attraverso una corsia accelerata, sarà il primo al mondo a ricevere una terapia personalizzata...

La politica non ha bisogno della scienza

La versione inglese di questo articolo è disponibile qui. La scorsa settimana ho partecipato allo European Congress of Biotechnology, all’interno del quale ha trovato spazio una bella sessione sul tema della Ricerca e Innovazione Responsabile. Dopo una giornata molto produttiva, alla cena per i relatori ho avuto la fortuna di sedere accanto alla professoressa Anne Glover, microbiologa eccezionale e persona brillante. La Glover è dal 2012 Consigliere Scientifico Capo del Presidente della Commissione Europea. Durante la cena stava raccontando le molte difficoltà nella raccolta di prove indipendenti a supporto dei processi...

Alla caccia delle vere cause dell’autismo

Mentre nei tribunali italiani si discute ancora del presunto legame tra autismo e vaccino trivalente (MPR), nato da un fraudolento studio del ’98, ritirato dalla rivista su cui era stato pubblicato e smentito da numerose ricerche successive (un’interessante sintesi si trova qui), un gruppo di ricercatori statunitensi pubblicano un lavoro su New England Journal of Medicine, che descrive per la prima volta con dettagli molecolari i difetti dello sviluppo della corteccia cerebrale che insorgerebbero precocemente nello sviluppo fetale. Questo studio ha avuto un’ampia risonanza nei media perché conferma con una dettagliata analisi...

Una proposta per la Scienza in Italia

Volevo scrivere subito dopo lo shock del voto alla Camera sulla mozione anti OGM, un voto, ricordiamolo, preceduto da una bella mobilitazione di base sulla rete che ha visti coinvolti cittadini, scienziati, giornalisti e i tanti che credono che la scienza debba far parte del meccanismo con cui si prendono le decisioni in Italia. È difficile però scrivere dopo aver letto le parole di Marco Cattaneo, o di Roberto Defez (con cui ci troviamo da troppo tempo nelle stesse battaglie, e anche questo è indicativo), o di Andrea Capocci. Chi mi conosce sa benissimo che in molte di queste occasioni me la sono presa più con gli scienziati che con i...

#IoStoConLaScienza a...

Questa sera, alle 20.30 circa, nella trasmissione Zapping 2.0 (@zapduepuntozero) si parla della mozione anti-scientifica sugli OGM, da cui è nata la campagna #IoStoConLaScienza. L’ANBI ha deciso di sostenere questa iniziativa, promossa dalla Federazione Europea per le Biotecnologie, che...

Il metodo Vannoni e il peccato della Scienza

Il dibattito sulla cosiddetta “cura Vannoni” si fa sempre piu acceso in questi giorni e anche Prometeus ne ha estesamente parlato. Ogni volta che leggo le diverse opinioni sono però sempre più convinto che, ahimé, di questi episodi il nostro Paese sia destinato a vederne sempre di più negli anni a venire. Faccio una premessa fondamentale, tanto per liberare subito il campo dalle ambiguità: trovo assurdo che un laureato in lettere eserciti, o sovrintenda, una pratica medica, e ancora di più che tracci lo sviluppo di terapie nel campo delle biotecnologie cellulari e mediche. Trovo altrettanto assurdo che queste notizie emergano...

Francesco Lescai

Laureato in Biotecnologie Mediche all’Università di Bologna, è oggi professore associato di genomica e bioinformatica per il next generation sequencing all’Universita di Aarhus, in Danimarca, dove si occupa di genetica delle malattie psichiatriche. È membro del Consiglio...